venerdì 17 ottobre 2008

Polveroni


Ciao a tutti!

Sono di passaggio in attesa e speranza di poter comprare un portatile con cui dar nuova energia a questo mio blog anche da Firenze..

Sono tornato a casa dopo una settimana densa, e sono felice di aver partecipato ad una mobilitazione degna ed affollata. Si è risolta in un'occupazione nei modi forse discutibile, ma comunque doverosa, al fine di esprimere un radicale dissenso nei confronti, nello specifico, del decreto 133/08, e più ampiamente, verso l'intera politica di questo governo autoritario sul campo dell'istruzione.

Se ne parla effettivamente proprio poco dei tagli all'università... Finisce per esser tutto nascosto e semplificato dietro al polverone delle elementari. Sui media principali si trasmettono slogan riduttivi ("No al maestro unico") che inglobano anche motivazioni più diversificate, ma che vanno a sbattere sempre sulla questione elementari... è stata la tattica del governo anni fa con il polverone per l'articolo 18 e adesso fanno lo stesso con la scuola; probabilmente, infatti, la Gelmini finirà per rinunciare all'azione devastante verso le elementari, questa sarà così vista come una vittoria insperata, esaltata dalle trombe mediatiche, che finiranno per dimenticare la "secondaria" (per com'è stato sempre trattato il problema) questione dell'università e della ricerca...

Ma è assolutamente prioritario il problema di questi vergognosi tagli: ora, non voglio dilungarmi nel commentare il decreto, anche perchè credo che le conclusioni (tragiche e disarmanti) da trarre siano ovvie;

Semplicemente vi riporto un riassunto del provvedimento, in 4 punti (grazie al blog http://no133pisa.blogspot.com):

  • I tagli progressivi fino a 1.400 milioni di euro costringeranno gli Atenei a trasformarsi in fondazioni di diritto privato (come per altro suggerito nel testo della legge), con un inevitabile e incontrollato aumento delle tasse: l'Università per tutti di fatto sparirà, l'accesso all'istruzione diventerà un privilegio legato al reddito e non più un diritto.
  • La privatizzazione delle Università-fondazioni renderà meno libera e indipendente la ricerca, vincolandola agli interessi dei finanziatori privati: la ricerca di base - non suscettibile di un immediato sfruttamento economico – sarà annientata (dottorati di ricerca per materie umanistiche ovviamente cancellati).
  • La riduzione indiscriminata degli organici (solo 1 nuovo assunto per ogni 5 pensionamenti) renderà del tutto impossibile garantire una didattica di qualità, con un appiattimento generale dell'offerta e l'incapacità di mantenere la copertura anche dei corsi fondamentali.
  • Migliaia di precari della ricerca e del settore tecnico-amministrativo vedranno definitivamente svanire - dopo numerosi anni dedicati alla ricerca e all'Università - la possibilità di una stabilizzazione della propria posizione lavorativa. Un licenziamento preventivo. (vedi anche l’art. 37 del ddl 1441 quater, disposizioni in materia di stabilizzazioni).

Fortunatamente ci sono state reazioni importanti in tutte le più grandi università d'Italia, si sta diffondendo molto bene la protesta, speriamo davvero in qualcosa di significativo...stavolta le premesse, come non si vedeva da anni, ci sono tutte.

Spero di ritornare presto a tempo pieno a dedicarmi a questo blog, intanto buona resistenza a tutti!

15 commenti:

Bastian Cuntrari ha detto...

Bentornato, caro! Per ora, solo un saluto. Per come la riforma investe l'Università, voglio approfondire.
Un bacio grande!

articolo21 ha detto...

Bentornato. Vediamo come si evolve la situazione. C'è un paese a due facce per ora. La Gelmini viene attaccata nelle piazze, ma ha inaspettatamente una popolarità crescente nei sondaggi. Ci vorrà un pò di tempo per capire qual'è veramente il paese reale ...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Mi associo ai bentornato! Post molto denso di informazioni che servono a chiarire e far ordine in una materia dove ultimamente si dice di tutto senza dire poi la verità.

Pellescura ha detto...

c'è fermento, torna

BC. Bruno Carioli ha detto...

Bentornato.
Occupazione magari discutibile, ma provvedimento Gelmini inaccettabile.

@enio ha detto...

non è che i tagli sono stati fatti per non aumentare le tasse e non facilitare gli spechi del passato ?

silvano ha detto...

Ciao bentornato! Vedi di essere più presente, vedi di tornare in modo stabile: c'è sempre più bisogno di persone di qualità.
Fai il possibile.
ciao e in bocca al lupo.
silvano.
P.S. si prepara un grande futuro per questo paese.

Alessandro Tauro ha detto...

A fronte della peggiore "riforma" (chiamiamola così va...) scolastica e universitaria della storia d'Italia, sono molto entusiasta dell'efficacia e della grande partecipazione delle manifestazioni di protesta.
C'è una fibrillazione estesa. Si vede e si percepisce. Almeno la forza giovane di questo paese si sta facendo sentire a dovere!

Paola ha detto...

Questa riforma è proprio una vergonga! Forza con le manifestazioni!!!!

Prefe ha detto...

dubito che riusciremo a fermarli
hanno 5 anni...

Giovanni Greco ha detto...

Sono d'accordo e solidale con i manifestanti e sono d'accordo sul fatto che sia una tattica del Governo anche per nascondere i veri problemi che il paese ha.

Luciano ha detto...

se ti fa piacere ho inserito il tuo link nel mio blog www.otranto.beeplog.it e presto lo inserirò anche nel blog www.otrantino.blogspot.com

Un saluto

Giovanni Greco ha detto...

Ciao!
Vorrei coinvolgerti in una iniziativa. Ti sei chiesti il perché le grandi nazioni come l’America, che sostengono di esportare democrazia nel mondo, non prendono in considerazione la causa del Tibet?
Inserisci, se puoi, sul tuo blog il banner per sensibilizzare la causa del Tibet.
[Re]write di Giovanni Greco
http://www.giovannigreco.eu

Manu ha detto...

Ciao, sono Manuel di ManuBlog. Volevo innanzitutto farti i complimenti per il blog, e poi volevo chiederti se volevi fare uno scambio di link con il mio blog (http://manublog.org).... fammi sapere, ciao!

Fosco Del Nero ha detto...

Ciao, ho visto oggi il tuo blog... molto ricco, complimenti. :)
Ti scrivo perchè per l'appunto anche io gestisco un blog (anzi, più di 1, ben 5!), e volevo proporti uno scambio link (se con tutti o con uno scegli tu :)...
Ok, fammi sapere (magari in uno dei miei, così leggo subito), e in ogni caso buona giornata!

Fosco Del Nero
www.libriromanzi.blogspot.com
www.foscodelnero.blogspot.com
www.pnlapprendimentosviluppopersonale.blogspot.com
www.amoreincontriamicizie.blogspot.com
www.assicurazionimutuiprestiti.blogspot.com